INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE DELL’UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA

Le OO.SS. FGU dipartimento Università, CONFSAL SNALS e USB, visto il diffuso malcostume che mira al non rispetto delle più elementari regole del vivere democratico, considerato che molte richieste fatte dalle scriventi OO.SS., ma anche da semplici lavoratori, non hanno ricevuto, anche se dovuta, alcuna risposta, hanno chiesto e ottenuto un incontro formale con il Direttore Generale, che si è tenuto in data 09/05/2019.

Nel corso dell’incontro, svoltosi in un clima cordiale e collaborativo, sono state chieste al Direttore Generale risposte in merito alla mancata emanazione del bando relativo al Fondo Sociale e il mancato pagamento delle indennità varie spettanti a tutto il P.T.A. e di Biblioteca.

È stata ancora una volta evidenziato, il non rispetto della prerogativa dell’informazione alle Parti Sindacali, contestando il silenzio assoluto circa l’enorme platea di “invisibili” rientrante nel comma 2 dell’art. 20 della Riforma Madia e il ricorrere, in maniera massiccia, ancora al reclutamento di personale a Tempo Determinato.

È stato inoltre chiesto, come mai ancora non sia stato approvato il Piano Integrato, propedeutico alla stesura del Piano Triennale del Fabbisogno del Personale (PTFP), auspicando un maggior confronto con le parti Sindacali a tutela degli interessi comuni dei lavoratori.

In merito alle annunciate progressioni verticali da parte del Magnifico Rettore, fermo restando che non è possibile procedere in assenza del PTFP, le scriventi OO.SS. chiedono come mai non si proceda applicando l’art.22 della “Riforma Madia”, apparentemente più conveniente in termini di P.O. rispetto alla legge “Brunetta”.

Si è, inoltre, posta l’attenzione sui problemi della sicurezza nell’Ateneo e sul Welfare integrativo per il personale.

Il Direttore Generale, nel prendere atto delle istanze poste, si è impegnato, sentiti anche gli uffici preposti, a fornire formali e dettagliate risposte, in un prossimo incontro già programmato in data 20/05/2019.