… SULLE SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE!

Care colleghe, cari colleghi,

in questi giorni le varie strutture dell’Amministrazione stanno procedendo con la compilazione delle Schede di Valutazione della Performance Individuale che sono legati agli obiettivi assegnati nel 2018. Tali schede sono di fondamentale importanza per i dipendenti sia da un punto di vista disciplinare (una serie di valutazioni negative può portare al licenziamento) che economico (i premi della Performance possono essere erogati solo se la valutazione è al di sopra del 60%).

Le scriventi OO.SS. Autonome FGU Dipartimento Università, CONFSAL SNALS e USB denunciano che già lo scorso anno l’Amministrazione non ha rispettato le scadenze previste per la presentazione del Piano della Performance 2018 e che il Piano Integrato Annualità 2018 (che riunisce il Piano della Performance, il Piano della Prevenzione della Corruzione, il Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità e il Piano degli Indicatori e dei Risultati Attesi di Bilancio) è stato approvato con Delibera n. 108 del C.d.A. solo nella seduta del 22.06.2018.

Il Piano Strategico detta di fatto le linee strategiche che il nostro Ateneo si prefigge di perseguire e che si traducono poi negli obiettivi di primo livello ed in cascata in quelli di secondo livello.

Le scriventi chiedono, quindi, come si faccia a valutare per l’intera annualità 2018 i lavoratori sugli obiettivi legati alla Performance Organizzativa ed Individuale se il Piano Integrato è stato approvato solo a giugno 2018. Chiedono come si possa valutare un dipendente sulla base di obiettivi NON comunicati e non condivisi preventivamente.

Le OO.SS. Autonome evidenziano come i ritardi si stiano gravemente manifestando anche questo anno: siamo ormai a giugno e ancora non è stato approvato il Piano Integrato 2019!

Le scriventi ricordano anche che il Piano Integrato è propedeutico alla stesura del Piano triennale sui Fabbisogni di Personale (PTFP) sul quale il nostro Ateneo è in ritardo, ancora una volta, di quasi un anno ovvero dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle “Linee di indirizzo per la predisposizione dei piani dei fabbisogni di personale da parte delle PA” e che l’articolo 6, comma 6, del d.lgs. 165/2001 prevede che le Amministrazioni Pubbliche che non provvedono agli adempimenti indicati nell’articolo (tra i quali c’è l’adozione del PTFP) non possono assumere nuovo personale.

Le OO.SS. Autonome ritengono che tutto ciò sia inaccettabile ed invitano l’Amministrazione a fare chiarezza nell’interesse di tutti i lavoratori!